Altrove
Architetture e geografie dell'abitare in Nuova Zelanda
Francesco Lucchesi
L’abitare nella cultura Maori si traduce in una piena e integrale sintonia dell’individuo con lo spazio e con il tempo: lo spazio geometrico del corpo umano e delle proprie necessità che ha spinto l’uomo sin dalle sue origini a ricercare i mezzi e le risorse in relazione al tempo atmosferico del susseguirsi delle stagioni, conducendolo a continui spostamenti nel paesaggio e fra suoi elementi, dove alla fine poter rintracciare nei i miti e nelle leggende proprie della cultura nativa, la propria identità e l’eterna connessione con gli antenati. Ripercorrendo i luoghi in cui temporaneamente si insediavano le tribù i progetti cercano di rendere viva quella perfetta adesione tra uomo, spazio e tempo sulla quale comporre architetture chiamate a dare concretezza all’abitare, renderlo vivo nella durezza della sua spazialità. 
Francesco Lucchesi. Follonica, 1994, architetto. Si forma presso la Scuola di Archi-
tetture dell’Università degli studi di Firenze e l’Unitec Institute of Technology di Au-
ckland, laureandosi nel 2019 con Michelangelo Pivetta. Dal 2018 collabora presso il
Laboratorio di Progettazione dell’Architettura II presso la stessa Scuola.
Sfoglia la tua copia su issuu
Back to Top