Dalla storia al museo: la Battaglia d’Anghiari di Leonardo da Vinci 
Temi e problemi tra architettura, ricostruzioni virtuali e 
disseminazione della ricerca scientifica
emanuela ferretti, alessandro merlo, serena pini
L’attivazione di positivi processi di connessione e intersezione dei dati, con le ampie possibilità di prefigurazione di soluzioni e assetti, ha fatto sì che la modellazione tridimensionale entrasse a far parte della disciplina della storia dell’architettura, come pure della pratica del restauro e della conservazione, al fianco della ormai consolidata valorizzazione e divulgazione dei beni culturali. In tale contesto, il progetto di alta divulgazione che qui si presenta si offre come significativo caso studio. Si vuole infatti dar conto dei risultati della collaborazione interdisciplinare del gruppo di lavoro e del processo realizzativo nel suo insieme, segnato da una ampia riflessione sulla questione metodologica e sull’utilizzazione di standard accettati dalla comunità scientifica.
Emanuela Ferretti è professoressa associata di Storia dell’architettura presso il Dipartimento di Architettura dell’Università degli Studi di Firenze. La connessione fra nuove tecnologie e beni culturali è uno dei suoi campi di ricerca e, in particolare, ha partecipato al progetto “E-Leo – Archivio digitale di storia della tecnica e della scienza”.

Alessandro Merlo è professore associato di Rilievo e Rappresentazione dell’Architettura presso il Dipartimento di Architettura dell’Università degli Studi di Firenze e presso l’Università di Nostra Signora del Buon Consiglio in Tirana. La sua attività di ricerca è rivolta alla documentazione della città e delle sue emergenze architettoniche, che indaga tramite gli strumenti e le modalità proprie delle discipline del disegno e del rilievo analogico e digitale.

Serena Pini è una funzionaria storica dell’arte del Comune di Firenze che lavora presso i Musei Civici Fiorentini con il ruolo di Curatrice. Il principale museo comunale di cui si occupa è quello di Palazzo Vecchio, dove cura, in particolare, la conservazione e la valorizzazione scientifica delle collezioni, anche mediante la progettazione di sussidi multimediali.

Emanuela Ferretti is associate professor of History of architecture at the Department of Architecture of the University of Florence. The link between new technologies and cultural assets is one of her fields of interest. In particular, she participated in the programme “E-Leo – Archivio digitale di storia della tecnica e della scienza”.

Alessandro Merlo is Associate Professor in Survey and Representation of Architecture at the Department of Architecture of the University of Florence and at the University of Our Lady of Good Counsel in Tirana. His research focuses on the documentation of the city and of its architectures, which he carries out with the use of the tools and methods from the fields of design and of analogic and digital survey.

Serena Pini has long worked as an art historian for the Municipality of Florence and carries out activities as a curator for the Florentine Civic Museums. The main municipal museum she works for is Palazzo Vecchio, where she curates in particular the preservation and scientific valorisation of its collections, also through the design of multimedia aids.
Back to Top