Firenze Architettura
Genealogie
Sono Aldo Rossi e Maria Grazia Eccheli a ricordarci, non certo incidentalmente, l'origine dell'architettura, in un "dialogo maieutico" sulla decorazione. E ciò a venti anni di distanza dalla morte del maestro che, forse più di tutti, ha indagato le (talvolta segrete) genealogie dell'architettura italiana, facendone materia stessa del suo progetto. Questo numero, nel quale lo stupore di una scena di fine estate si con-fonde con le magiche scenografie di Pier Luigi Pizzi, raccoglie alcune fra le architetture che ricercano la propria essenza nel già stato, cogliendone l'eredità, proponendosi come 'innesto' sul corpo di quanto pre-esiste e, comunque, manifestandosi come sua conseguenza critica.
Back to Top