Contesti. Città, territori, progetti, fondata nel 2007, è la rivista di urbanistica, pianificazione del territorio e studi urbani del Dipartimento di Architettura dell’Università di Firenze.
La rivista documenta la conoscenza delle trasformazioni dei territori in Italia e nel mondo, con particolare riguardo ai paesi poveri, ai processi di urbanizzazione planetaria, alla diseguale distribuzione spaziale delle ricchezze e delle opportunità; affronta i temi della questione ambientale, della resilienza territoriale e sociale, della dissipazione di natura e di territorio, della ricerca di nuovi modi di misurazione del benessere e dello sviluppo; tratta le dimensioni plurali della progettazione della città e del territorio alle diverse scale; approfondisce la discussione sulle politiche di governo del territorio e sul ruolo dei cittadini nella pianificazione e nella progettazione; sviluppa un approccio critico agli studi urbani e territoriali, con particolare riguardo ai conflitti e alle dinamiche spontanee di reinterpretazione dello spazio urbano; rafforza il dialogo multidisciplinare con le scienze che si occupano di architettura, città, territorio e paesaggio.

Contexts. Cities, territories, projects, founded in 2007, it is the journal of urban and regional planning and design and urban studies of the Department of Architecture of the University of Florence.
The journal documents the transformations of territories in Italy and the world, with a special attention to underdeveloped countries, worldwide urban development processes and the unequal spatial distribution of wealth and opportunities; it addresses topics related to environmental issues, territorial and social resilience, the dissipation of nature and the territory, the search for new ways to measure well-being and development; it addresses the plural dimensions of urban and regional planning and design at various scales; it participates in the in-depth debate on government policies concerning the territory and the role of civil society on planning and design; it develops a critical approach to urban and regional studies, with a special focus on conflicts and on the spontaneous dynamics involving the reinterpretation of urban space; it strengthens the multi-disciplinary dialogue with the fields related to architecture, the city, the territory and the landscape.